domenica 4 settembre 2016

Una bella serata con i nostri amici motociclisti



Dove eravamo arrivati? Ad un caldo piatto invernale. Già è passato qualche mese e adesso siamo ad una calda serata estiva insieme ai nostri amici milanesi. Per rendere più piacevole il  soggiorno e lasciare un bel ricordo (spero) di noi e della nostra bella terra non potevamo che organizzare una cenetta. Avremmo voluto preparare tanti piatti della nostra tradizione ma ci siamo limitati al pesce con un fuori programma che certo non ci entrava nulla col menù che avevo pensato per loro ma non ho resistito. Potevo farli partire senza che assaggiassero le nostre arancine? Certo che no
Ecco cosa gli abbiamo preparato:

Antipasti
Alici marinate, crostini con acciughe e pomodorini del nostro orto, polpettine di sarde, zuppa di cozze e cozze ripiene, olive condite e arancine con carne
Primo
Spaghetti con le vongole
Secondi
Sarde in agrodolce e involtini di spatola con contorno di patate al limone
Frutta e Dolce
Melone bianco e cassatelle con ricotta e gelo di melone
La cena si è conclusa con la malvasia e lo zibibbo

Franco ai fornelli
Spaghetti alle vongole

Involtini di spatola
Involtini di spatola

Sarde in agrodolce

martedì 3 febbraio 2015

Un caldo piatto invernale

Spezzatino di carne con patate


Cosa c’è di meglio di uno spezzatino con patate ( nota a PALERMO come “carne aggrassata chi patate”) caldo e fumante da condividere con i tuoi amici nelle fredde serate invernali. Prepararlo è molto semplice ma necessita di un lungo tempo di cottura. Infatti la carne di vitello cotta in umido con le sue verdure risulterà molto tenera e gustosa soltanto dopo almeno tre ore di cottura.
Ingredienti per 4:
1 kg carne di manzo
1 kg di patate a grossi tocchi
una cipolla
2 carote
Sedano
2 pomodori
abbondante prezzemolo tritato
olio extravergine d’oliva
sale q.b.
peperoncino o pepe
brodo
 
Preparare il brodo con cipolla sedano carota pomodoro e qualche altra verdura di vostro gradimento. 
 
Quando il brodo è a un buon punto di cottura,  fare rosolare in un tegame la cipolla affettata, la carota tagliata a dadini e il sedano e due pomodori pelati, il tutto naturalmente con l’aggiunta di olio d’oliva. 
 




Dopo 5 minuti di cottura quando tutte le verdure si sono amalgamate e insaporite si aggiungono i tocchetti di carne. Appena la carne prende 
colore sfumare con del vino bianco alzando la fiamma. Si fa evaporare il vino e si aggiunge il brodo lentamente. Coprire il tegame e quindi inizia la cottura, naturalmente a fuoco lento. Occhio alla cottura è molto importante questa cesserà soltanto quando la carne è tenera “ che si taglia con un grissino” come dice una famosa pubblicità. Dieci minuti prima di completare la cottura aggiungere le patate tagliate a tocchetti con del brodo. A fine cottura aggiungere il prezzemolo finemente tagliato e se gradite pepe nero o peperoncino.



martedì 6 maggio 2014

Rigatoni con zucchine, cavolfiore e pomodorini

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di cavolfiore
400 g di rigatoni
3 zucchinette genovesi
1/2 kg di pomodorino
olio d'oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento:
Cuocere il cavolfiore in abbondante acqua salata portata ad ebbollizione.
A cottura ultimata togliere il cavolfiore in eccesso che, condito con olio pepe e limone, può essere consumato come un leggero e gustosissimo contorno. Friggere le zucchine tagliate a rondelle. Nel frattempo in una grande padella, grande da poter maneggiare la pasta,  colorare due spicchi d'aglio in abbondante olio d'oliva, quindi aggiungere il pomodorino tagliato a metà, dopo circa 5 minuti aggiungere le zucchine fritte. Nell'acqua del cavolfiore mettere la pasta e a cottura ultimata scolarla e quindi versarla in padella con le zucchine e i pomodorini, maneggiarla con parmiggiano grattuggiato e aggiungere nel piatto un filo d'olio d'oliva crudo






lunedì 31 marzo 2014

Pallet

Provate ad immagginare come trasformare degli oggetti di uso comune o ancora meglio materiali  inutilizzati, pronti quindi per andare in discarica, in nuovi oggetti originali, pezzi di arredamento, che renderanno sicuramente unica la vostra casa.
Questo è il riciclo creativo che consente da un lato di esprimere la propria creatività dall'altro un non indifferente risparmio economico e infine una grande  soddisfazione soprattutto se il riciclo parte da un oggetto veramente inutile.

Partiamo per esempio da un vecchio  pallet cioè la  pedana  utilizzata per l'appoggio di vari tipi di materiali. L'abbiamo trasformata in uno splendido divanetto per giardino. Avevamo inoltre delle vecchie tavole molto grezze di abete. Dalle tavole abbiamo realizzato un tavolinetto e due semplici panchette. Il salotto da giardino è fatto vi assicuro che la soddisfazione è stata grandissima ma il risultato finale non è stato da meno







lunedì 10 marzo 2014

Arriva la Primavera

Una domenica così serena quasi non la ricordavo più, passata con le persone più care tra un callozzo di salsiccia naturalmente Miliciota (cioè di Altavilla Milicia) e la panella fatta da scorza d'arancia in persona. Cosa si può volere di più?
Mancavano solo i cazzilli, ma erano egregiamente sostituiti da una calda frittura di patatine


mercoledì 26 febbraio 2014

Lasagne verdi



Le lasagne verdi sono un primo piatto vegetariano molto gustoso  che costituisce un´ottima alternativa alle tradizionali lasagne al ragù.
Per il ripieno
  • Lasagne fresche all’uovo
  • 2 zucchine genovesi
  • 2 spicchi d'aglio
  • olio extravergine di oliva
  • 1 mozzarella
Per la besciamella
  • 1 litro di latte
  • 100 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • sale
  • noce moscata
Per la preparazione della besciamella mettere in un pentolino il burro, il latte, la farina setacciata, un pizzico di sale e noce moscata. Mescolare bene sciogliendo tutti i grumi e quindi accendere il fuoco a fiamma bassa e portare ad ebollizione, mescolando sempre. Quando la besciamella ha raggiunto una consistenza cremosa toglierla dal fuoco.

Per il ripieno
Tagliare le zucchine a julienne e insaporirle in padella con olio d’oliva e aglio sale e pepe. A cottura ultimata aggiungere qualche cucchiaio di besciamella e di parmigiano grattugiato. 

Versare nella teglia un primo strato di besciamella, per evitare che la pasta si attacchi al fondo. Stendere uno strato di pasta, uno strato di zucchine, uno di besciamella, mozzarella e spolverare con il parmigiano grattugiato. Continuare in questo modo fino a riempire la teglia o a esaurimento degli ingredienti. Nell’ultimo strato aggiungere una spolverata di pane grattugiato. Infornare con il forno caldo a 180° per 30 minuti. Concludete la cottura con qualche minuto di grill.


martedì 21 gennaio 2014

Zucca in agrodolce




Ingredienti:
Zucca                                           300 g
Olio extravergine di oliva                q.b.
Aceto balsamico                            3 cucchiai
Zucchero                                      2 cucchiai
Cipolla bianca                                1
Sale                                             q.b.


Procedimento:
Tagliare la zucca a fettine di spessore 1/2 cm e friggerle in olio d'oliva.



A parte preparare un soffritto di cipolla e aggiungere un po’ d’acqua e fare  cuocere fino a quando la cipolla  risulta morbida e dorata, salarla leggermente. In un pentolino sciogliete lo zucchero nell’aceto e aggiungete un po’ di acqua (4 cucchiai). Potete modificare la quantità di zucchero e aceto in base ai vostri gusti. Aggiungere questo composto alla cipollata fate insaporire per qualche minuto e aggiungere la zucca.



Coprite con il coperchio e lasciare il tegame sul fuoco a fiamma bassa per 5 minuti. Fate raffreddare e aggiungere qualche foglia di menta




giovedì 2 gennaio 2014

Parfait di mandorle

Tipico dolce siciliano, di origini palermitane, una sorta di semifreddo a base di mandorle servito con della  cioccolata fondente. Facile da preparare, un'armonia di sapori il gusto un pò amaro della cioccolata fondente si miscela in maniera armoniosa alla dolcezza e alla croccantezza delle mandorle caramellate.


Ingredienti:

100 g. mandorle pelate    
200 g. zucchero               
500 ml panna da montare 500
n. 3   uova
sale   un pizzico
250g   cioccolato fondente 

Procedimento:
Tritate le mandorle grossolanamente col minipimer o ancora meglio al mixer  in maniera tale da avere una granella non omogenea. Mischiate le mandorle a 100 gr. di zucchero e mettetele in una padella. Lasciate caramellare a fuoco basso mescolando con un cucchiaio di legno. Nell'arco di 15 minuti ma forse anche meno le mandorle cominceranno ad assumere un colore ambrato. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
 
 
Con le fruste elettriche montare la panna a neve ben ferma e metterla in frigo. In due ciotole separare i tuorli dagli albumi. Aggiungere ai tuorli 100 gr. di zucchero e montarli con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema soffice e spumosa.
 
Nell'altra ciotola montare a neve ben ferma gli albumi aggiungendo un pizzico di sale, quindi incorporare gli albumi montati a neve alla crema preparata con i tuorli.

Aggiungere a questa crema la panna montata e le mandorle caramellate


Foderare lo stampo da plumcake con della pellicola trasparente e versare uno strato di mandorle caramellate e successivamente il composto
 
Conservare il parfait di mandorle in freezer per almeno 3 ore. Quando si sarà raffreddato, capovolgere il parfait su un piatto da portata, togliere la pellicola trasparente, tagliare a fette e servite con crema di cioccolata fondente ottenuta sciogliendo a bagnomaria la tavoletta di cioccolato tagliata a scaglie con qualche cucchiaio di latte.

.